.
Annunci online

gentecattiva
Voglia di Luce...


Diario


21 febbraio 2010

bello

 ... continuo a rivivere l'adolescenza, a ondate





Marc Chagall - Promenade




permalink | inviato da gentecattiva il 21/2/2010 alle 3:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


19 gennaio 2010

alè

Ciao Max,

 

sono in ufficio (e lavoro!) e inaspettatamente mi sei venuto in mente.

Ma ti ricordi quando sbraitavo che volevo fare la rivoluzione? Io non voglio ritrovarmi a 60 anni

dire ai miei figli che il futuro è ora nelle loro mani e che hanno l’opportunità di cambiare le cose

che non vanno.

 

Ma la mia di opportunità cazzo?

E io cosa ho fatto?

Ho solo sproloquiato?

 

Vedi, ho solo bisogno di sapere chi aveva ragione.

Chi aveva ragione quando più di qualcuno mi diceva che ero matta.

 

Tu una volta mi hai messo in guardia. Di stare attenta agli inganni del crescere.

Ma non sono cambiata. Sono sempre io e sono felice.

 

Ho dei bei sogni e spero per il mio di futuro.

Sono riuscita a conciliare, anche con estrosità, la vita reale, il lavoro, con le cose che ho

dentro, coltivandole.

 

La verità è che non credo più nella rivoluzione e credo di godermi la vita, di compiere un

percorso, finchè non guarderò il mondo da una sedia a dondolo.

 

La verità è che io una persona come te non l’ho mai conosciuta.

Una persona con cui sognare. e mi piace pensare che se fossimo esistiti nello stesso luogo,

avremo fatto qualcosa di bello. La vera rivoluzione non è impugnare le armi e fare la guerra,

ma fare tanto casino quanto basta da far capire alle altre persone che speravano di

ncontrare qualcuno con cui condividere quell’esigenza di giustizia, che finalmente si può

sognare insieme.

Quel casino che ribalta le realtà fino a snocciolare la verità, e far cambiare le idee alle

persone. O farle emergere.

 

Far crescere le idee in nome di qualcosa che ancora non ho trovato, Max.

 

Non sopporto le crociate e gli ideali puri. Mi basterebbe vivere una vita che mi permetta di

essere una persona vera. Una donna vera. Con qualche ideale sporco.

 

È che i sogni da soli non volano.

È che i miei sogni non hanno un nome e si rifiutano di prenderne uno.

 

Non mi sto guardando indietro. Sono felice e ci credo in me.

Però spero davvero che un giorno, prima di salire su quella sedia a dondolo, la incontri

davvero una persona come te.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. massimo il ilmassimo

permalink | inviato da gentecattiva il 19/1/2010 alle 13:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


3 giugno 2008

Goodbye

  and good luck.

è giunto il momento di chiudere questo spazio.

Lascio quest'immagine perchè rappresenta il sogno di un pazzo, che vuole creare un mondo migliore, pitturandolo di fantasia e di felicità...
Ci vuole coraggio a sognare.

La vita è bella ed immensa e certe volte fa bene chiudere l'ultima pagina di un album e guardarlo fermo di fronte a te.

Magari azzardare un sorriso.



...e stato un piacere.


Michela.




permalink | inviato da gentecattiva il 3/6/2008 alle 19:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (29) | Versione per la stampa


25 maggio 2008

in viaggio...

 

Vedo scorrere i campi e le case,
una scia di colori che non guardo,
si muovono oltre il finestrino.
I miei occhi guardano all’indietro.

Prima delle case e dei campi,
dietro le montagne e dietro il tempo.
Il treno corre troppo veloce,
e non riesco a fermarlo.
Ho paura che travolga le mie farfalle.

Tutta la felicità che ho incontrato,
si scioglie in lacrime, che mi colano sul viso.
Ho voglia di piangere tutte le lacrime del mondo,
Perché sarebbero la misura dell’amore che c'è.

E mi allontano, mi allontano, mi allontano.
Mi allontano senza avere il tempo
per voltarmi.
Per fermare quel tempo.
Ogni secondo passato è lì sdraiato sulle rotaie,
decapitato, sta per diventare un ricordo.
E ogni secondo che passa,
traccia una distanza.

Troppe lacrime mi scivolano addosso.
Li vedo passare, uno ad uno,
un secondo dopo l’altro
e fanno un gran rumore.
Come le dita di un pianista
Che corrono sulla tastiera,
ogni nota è scandita ed è già in volo.

E ogni lacrima prende vita,
fino a diventare un sussulto
e le mie farfalle volano lì dove ho lasciato qualcosa.
…e mi scoppia un sorriso perché di colpo è tutto bellissimo.




permalink | inviato da gentecattiva il 25/5/2008 alle 21:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


26 marzo 2008

con un papillon mi strozzeranno

Ok, so dove sono. Vivo saltellando punti di domande più grossi di me, ma la cosa positiva è che riesco anche a rispondere, tra un salto e l'altro.
Non riesco a capire perchè, perchè certe persone sembrano non aspettare altro che cercare di omologare gli altri a sè stessi.
Come un trattore col rombo di una ferrari, ti travolgono, schiacciando ogni residuo di colore e di pensiero, forse di umanità. Timbro Clone. Timbro Clone. Timbro Clone.
Ma cosa c'è nell'avere tanti paggetti simili a loro stessi, che li fa sentire più sicuri?
una schiera di Cloni al seguito.
Sì signore.
Sarà che chi ha la presunzione di credere di possedere verità e di stare nel giusto, non ti vede nemmeno.
Anzi vede quello che non sei.
E non sarò mai.
Esistono troppi tipi di giacche e cravatte.
Scollatemi etichette di dosso, per favore.
Non posso vivere stando sull'attenti.
Non posso vivere con la paura di perder terreno ad ogni nuvola che passa.
Una canzone mi culla ed il sorriso mi si allunga sul viso.
                                                                               .Non devo dimostrare nulla.




permalink | inviato da gentecattiva il 26/3/2008 alle 11:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa


15 marzo 2008

Dove sono?




permalink | inviato da gentecattiva il 15/3/2008 alle 13:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


28 gennaio 2008

Considerazioni serali

 Che danno ci farà un sistema che ci stordisce di bisogni artificiali,
per farci dimenticare i bisogni reali?
Come si possono misurare le mutilazioni dell'anima umana?

_Eduardo Galeano_


(Duane Hanson, Young Woman Shopper)
Scultura in resina di poliestere e olio,
dimensioni in scala reale, 1973


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. consumismo comprare negozi società

permalink | inviato da gentecattiva il 28/1/2008 alle 21:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (22) | Versione per la stampa


12 gennaio 2008

il centro dell'universo

 Il capo di una tribù nomade, la sera, prima di fermarsi e stabilirsi per la notte, usava piantare in terra il suo bastone. Il bastone del capo. E tutta la tribù intorno a quel bastone, a quel gesto. Per quella notte, fino alla ripartenza della mattina successiva, proprio quel punto sarebbe stato il centro dell’universo.
Ogni sera occorreva stabilire il centro dell'universo, per non perdere il proprio centro mentale.

E se il mio centro fosse un piatto roteante in equilibrio su di un dito? Quanta la fatica per raggiungerlo? E quanto breve il secondo di distrazione che rovescerà il disco…È un attimo perdere l’equilibrio non perfetto di un piatto che oscilla, un solo attimo e crolla tutto. Un attimo per cadere, per cambiare discorso, per alzare la voce contro un amico.

Stanotte ho sognato tutte le persone della mia vita che per qualche motivo non riescono a vedermi, le persone assenti. Il sogno finiva con me che giocavo con dei piccoli gargoyles in un museo.

Non tutti vedranno le strade che percorro, la direzione che scelgo, i girotondi che mi ostino a compiere.

Sono io che non devo diventare invisibile a me stessa. Ci vuole spirito per fermarsi a ballare, ma a forza di girare in tondo, viene la nausea.


(Verlust der Mitte, Perdita del Centro. Asger Jorn)




permalink | inviato da gentecattiva il 12/1/2008 alle 16:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


2 gennaio 2008

Un augurio...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. augurio anno twin towers pensieri pensare

permalink | inviato da gentecattiva il 2/1/2008 alle 17:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


24 dicembre 2007

Buon Natale

Qualcosa di intelligente da dire, Qualcosa di intelligente da dire...... QUALCOSA DI INTELLIGENTE DA DIREEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Cazzo non mi viene.
Però posso dirvi che sto già a quota 3 regali completamente INUTILI e che in questo momento casa mia è infestata da un'orda di inglesi sciroccati e psicotici e anche alcolisti che si diverte a cantare i xmas carols. MI invidiate da morire, vero? Io sono la prima cantante, che dire... un lieto natale in piena armonia perfettamente in linea col nostro stile. Il tacchino è già da ieri sera che cuoce e il vino cade a fiumi. Sono stati pefino spolverati i vinili di natale di quando avevo 3 anni e gli stockings sono lì appesi che aspettano babbo natale. Manca solo il camino... ma mica si può avere tutto dalla vita.
Un bacio a tutti e un abbraccio forte
BUON NATALE!!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. natale

permalink | inviato da gentecattiva il 24/12/2007 alle 18:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Donne
Video
Politica

VAI A VEDERE






Per tutti i Rahmatullah e gli
Adjmal del mondo.




FEDERICO ALDOVRANDI



Qualunque cosa tu
possa fare, qualunque
sogno tu possa
sognare, Comincia.
L'audacia reca in sè
genialità,magia e
forza.
Comincia ora.
(J.W. Goethe)




Rispetta ciò che
vedono
e toccano gli
altri,
anche se è il
contrario
di ciò che
vedi e
tocchi tu.
(Pirandello)



Abbiamo imparato
con
la rivoluzione,se
in
qualsiasi Paese
del Mondo,
vi è un
uomo oppresso
o
ferito,in quel
momento
è intaccata
la nostra dignità.

 


Nessuna persona
nell'intero
mondo
può sentirsi libera

se c'è una sola
persona in catene.




Mi sembra che le cose stiano così.
Non è terribile…
voglio dire, può

essere
terribile ma non ti
danneggia,
non ti avvelena,
fare a meno di qualcosa
che si desiderava veramente...
Quello che è terribile è
fingere
che le cose di
importanza secondaria
siano
invece di importanza primaria.
Fingere che non si ha bisogno
dell’amore
quando invece questo
bisogno si sente;
o fingere di
apprezzare il proprio lavoro
quando invece si sa benissimo
di saper fare meglio.

 

(Doris Lessing)



Joni Mitchell



Chi un esercito di cavalieri,
chi una schiera di fanti,

chi una flotta di navi dirà
che sia sopra la terra nera
la cosa più bella.

Io dico, ciò che si ama...

(Saffo)



"The Notorius Betty Page"
Davvero un bel film!

 


Circondiamoci di fiori e splendore
per ricordarci, di tanto in tanto,
quant'è bello il mondo



Erika Jong


Una voce che mi ha appassionata

 

 

CERCA